Garanzie

“Garanzia” è un termine che evoca sicurezza, protezione, tranquillità, stabilità. Quando si tratta di finanza d’impresa queste condizioni assumono una rilevanza ancora più necessaria per ogni imprenditore, che non vuole preoccuparsene poiché ha solo bisogno di potersi concentrare al meglio e dedicarsi appieno alla propria attività. Anche per un Istituto di credito è altresì facile immaginare come una condivisione del rischio assunto sia cosa sempre molto gradita.
Ed è in questo ambito che Fidi NORDEST interviene come soggetto partner solido e affidabile nella relazione tra socio e banca, attraverso il rilascio di garanzie a valere sul suo patrimonio, oltre che su rilevanti fondi rischi liquidi attivati presso le banche convenzionate. Fidi NORDEST è anche accreditato presso il Fondo Centrale di Garanzia per le PMI, costituito presso Medio Credito Centrale Spa, che interviene in contro garanzia sulle garanzie rilasciate a prima istanza. Questo intervento pubblico, particolarmente apprezzato dal sistema bancario, permette a Fidi NORDEST di innalzare la misura della propria garanzia, mediamente pari al 50%, addirittura fino all’80% del finanziamento richiesto. In un contesto finanziario come quello attuale, dove a rating fissato corrispondono tassi e condizioni precise, dove per la maggior parte delle imprese locali il rating è il risultato di fattori quali bilancio, regolarità del rapporto presso l’istituto erogante, regolarità del rapporto a sistema, e dove il bilancio pesa nel calcolo finale mediamente tra un 15 e un 25%, la garanzia rilasciata da un Confidi Intermediario Finanziario ex art. 106 come Fidi NORDEST, assume particolare rilievo poiché interviene puntualmente a migliorare il rating dell’impresa assistita, sia in presenza di dati di bilancio negativi che positivi. La conseguenza è anche quella di poter trattare, grazie a Fidi NORDEST, condizioni economiche di particolare favore.

IL COSTO DELLA GARANZIA

Fidi NORDEST è un Confidi Intermediario Finanziario iscritto nell’Albo Unico ex art. 106 TUB. Tale status consente il rilascio di garanzie sia di natura sussidiaria (escutibili in ultima istanza), sia a prima richiesta (eleggibili ed escutibili a prima chiamata).

Nella “garanzia sussidiaria” il Confidi garante, in caso di inadempimento dell’impresa garantita, è chiamato a rispondere per la garanzia rilasciata in ultima istanza, cioè solo dopo che sono state esperite tutte le azioni di recupero ed esecutive nei confronti del debitore principale e degli eventuali terzi garanti.
Nella garanzia a “prima richiesta” la somma garantita è richiesta al Confidi immediatamente al verificarsi dell’evento di default dell’impresa garantita, senza attendere l’esito delle azioni di recupero ed esecutive avviate nei confronti del debitore principale e degli eventuali terzi garanti. In tali casi il Confidi garante potrà agire direttamente nei confronti del debitore principale e degli eventuali terzi garanti per il recupero dell’importo liquidato a fronte della garanzia rilasciata.
Alle forme tecniche sopra riportate, si affiancano gli istituti della cogaranzia e della controgaranzia che prevedono il rilascio da parte di soggetti terzi come, ad esempio, un altro Confidi o un Soggetto pubblico (Fondo centrale di Garanzia, Fondo Regionale di Garanzia, FEI ecc.) di garanzie rafforzative, che vanno ad affiancare la garanzia rilasciata dal Confidi garante. In tali casi, a fronte dell’inadempienza dell’impresa garantita, rispondono autonomamente, oltre al Confidi garante, anche i soggetti cogaranti e controgaranti.
La garanzia sussidiaria e a “prima richiesta” esprimono per i beneficiari delle stesse (banche e imprese) valori diversi, sia in termini di “forza contrattuale” sia in termini di convenienza economica nell’accesso al credito.

Sul costo della garanzia incidono:

  1. l’importo del finanziamento garantito
  2. la durata e la forma tecnica dell’operazione finanziaria sottostante
  3. il punteggio di internal rating assegnato all’impresa richiedente da Fidi NORDEST

 

COSTO DELLA GARANZIA = IMPORTO FINANZIATO * DURATA * COMMISSIONE %

 

Il punteggio di internal rating assegnato da Fidi NORDEST individua le seguenti 4 classi a fattore crescente di rischio, cui sono correlate percentuali crescenti di premialità :
Classe A = controparti ben equilibrate
Classe B = controparti sufficientemente equilibrate
Classe C = controparti insufficientemente equilibrate
Classe D = controparti non equilibrate.

Contestualmente alla presentazione della richiesta di garanzia, l’Impresa socia è tenuta a versare le spese d’istruttoria della pratica nella seguente misura:
– 0,30% dell’importo finanziato (min. € 100 max € 500) per nuove garanzie e rinnovo di garanzie in scadenza
– 0,30% dell’importo finanziato (min. € 100) per garanzie rilasciate a valere su mutui chirografari
– 0,15% dell’importo finanziato (min. € 100) per garanzie rilasciate a valere su mutui ipotecari
– 0,50% dell’importo finanziato per garanzie rilasciate a valere su mutui agevolati
– 0,50% dell’importo finanziato per garanzie controgarantite dal Fondo Centrale di Garanzia per le PMI

Con decorrenza 1 agosto 2013 le imprese già socie di Fidi NORDEST sono chiamate a partecipare al piano di rafforzamento patrimoniale della Società Cooperativa mediante la sottoscrizione ed il versamento di azioni della Società del valore nominale di € 5,16 cadauna secondo il seguente criterio:

  • se il numero di azioni possedute dal Socio è maggiore di 50 non è richiesta nessuna integrazione;
  • se il numero di azioni possedute dal Socio è inferiore a 50 è richiesta l’integrazione fino al raggiungimento del numero minimo di 50 azioni.
Icon
Richiesta garanzia mod 04
Icon
Contratto per il rilascio della garanzia mutualistica

    Se ti Fidi, conviene!