Organi sociali
Luigino BariPresidente
Alida Brusamarello Vicepresidente
Enrico Dall’OstoVicepresidente

Consiglieri:

Giovanni Brunello
Rosina Calcaterra
Gianni Girardi
Antonio Griffante
Gianluca Cavion
Giovanni Pellanda
Virginio Piva
Marina Scavini
Ferruccio Dott. Dal LinPresidente
Andrea Dott. BarbieratoSindaco Effettivo
Michele Dott. MarchettoSindaco Effettivo
Antonio GriffantePresidente
Rosina CalcaterraVicepresidente
Giovanni Brunello
Marina Scavini
Gianni Girardi
Ferruccio Dott. Dal Lin Presidente del Collegio Sindacale
Andrea Dott. BarbieratoSindaco Effettivo
Michele Dott. MarchettoSindaco Effettivo

Luciano Dott. Sassetto

Il Decreto Legislativo n. 231 dell’8 giugno 2001 ha introdotto la disciplina della responsabilità amministrativa a carico di enti e società, secondo la quale l’ente può essere ritenuto responsabile, e conseguentemente sanzionato, in relazione a eventuali reati tassativamente indicati (tra cui i reati contro la Pubblica Amministrazione e reati societari) commessi o tentati nell’interesse o a vantaggio dell’ente stesso dai suoi amministratori, dipendenti, soggetti in posizione apicale o sottoposti alla direzione o vigilanza di questi.

La responsabilità dell’Ente viene esclusa se lo stesso prova di aver adottato ed attuato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo idoneo a prevenire i reati di cui al D. Lgs. 231/2001 e di aver affidato il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del Modello ad un Organismo di Vigilanza http://www.9010.it/viagra.html dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo.

L’Organismo di Vigilanza –adottato da FIDI NORDEST è dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo, ed è destinatario delle segnalazioni circa eventuali violazioni del Codice Etico e del Modello 231.

All’uopo si è creato uno specifico canale informativo cui ciascuno può rivolgersi organismodivigilanza_afi@fidinordest.it..

All’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/2001 spetta il compito di valutare il funzionamento del Modello, in particolare con mansioni di:

  • aggiornare, quando necessario, il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo;
  • verificarne l’adeguatezza e la corretta applicazione;
  • effettuare un’analisi delle segnalazioni pervenute dall’interno della struttura;
  • predisporre un’attività di rendicontazione periodica per il Consiglio di Amministrazione.

Il Codice Etico attualmente in vigore è parte integrante del Modello 231.

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001 è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 21 Maggio 2014.

 

Icon
Modello organizzativo 231
Icon
Codice etico